Deghe dimandas

4 febbraio 2010

Condivisione è identità

Filed under: contributi liberi — deghedimandas @ 13:00

… dalla rete:  leggo, condivido, rielaboro e vi propongo …

Viviamo in un mondo in costante trasformazione grazie a un crescente livello d’interazione tra individui, gruppi sociali e culture provenienti dai più disparati angoli del pianeta. Negli ultimi anni, con la divulgazione di Internet, le persone hanno acquisito un accesso quasi illimitato alle informazioni ponendosi di fronte alla possibilità di esprimere opinioni, giudicando, creando o distruggendo in breve tempo e su scala globale idee, valori, prodotti, stereotipi sociali fino a ieri immutabili..

Il sentimento di appartenenza, per esempio, non è più necessariamente vissuto attraverso il condizionamento della presenza fisica dei soggetti interessati; esisitono infatti “tribù sociali” che si formano e cambiano con una velocità paragonabile allo sviluppo delle infrastrutture tecnologiche che le sostengono. Di fronte a questi mutamenti la scrittura cessa di essere un “semplice e piuttosto statico codice di rappresentazione grafica dei suoni”, è possibile identificarla come un mezzo trasversale di comunicazione non facilmente codificabile e adattabile alle specifiche esigenze comunicative delle innumerevoli comunità virtuali.

Le personi comuni hanno cessato di essere attori passivi a livello comunicativo, grazie alla rete stanno imparando a produrre “informazioni di massa” riconoscibili e condivisibili; il tutto guadagnando fiducia e attenzione da parte di coloro, imprese e istituzioni pubbliche che in passato li consideravano semplici destinatari di messaggi preordinati difficilmente contestabili..

Diverse indagini di varia origine e finalità indicano come le principali preoccupazioni degli adolescenti di molte parti del pianeta siano riferite ai problemi del riscaldamento globale e di che mondo erideteranno. Perchè un tale presa di coscienza? Quando si ha acceso a dati/informazioni estremamente sensibii, non “filtrate” che spingono e alimentano il raziocinio è naturale provare un disagio di fronte alla mancata ricerca di soluzioni su questioni di tale portata. Le nuove generazioni che vivono e condividono le loro esperienze anche attraverso la rete, vogliono interagire e reclamano spazio per apportare il loro contributo su argomenti critici di varia natura.

Le fome di comunicazione digitale contemporanee favoriscono e contemporaneamente fanno evolvere il pensiero degli appartenenti agli innumerevoli social network rendendo queste aggregazioni spontanee delle risorse indispensabili per lo sviluppo della conoscenza (di conseguenza dell’umanità) che può avvenire attraverso un’unica strada: la libera condivisione delle informazioni tra individui con esperienze diverse e medesimi obiettivi.

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: